Microstates: le gemme sperimentali del duo Gibbs & Baldwin

Sembra romanzesca, ma in realtà è prassi in un disco d’avanguardia, la storia dietro la nascita di Microstates, in uscita il 24 aprile 2021 per Orbit577.

Infatti, E. Jason Gibbs (chitarra acustica) e Nat Baldwin (contrabbasso) hanno collaborato per circa un anno, condividendo idee, scambiandosi consigli, rafforzando le proprie conoscenze per arrivare ad un grado di consapevolezza superiore.

Eppure, è bastata solo una giornata di pura improvvisazione per dar vita ai sette brani dell’album, che, come suggerisce il titolo, sono delle gemme frammentate, incastrate l’una con l’altra dal legame indissolubile creato dagli strumenti.

Un lavoro difficile, complesso, criptico nella sua natura puramente sperimentale: sin dal primo brano, Entropic Force, è evidente che l’affinità fra i due musicisti va ricercata proprio in questi passaggi liberi, apparentemente sconnessi nella loro improvvisazione, ma amalgamati nell’approccio e nell’attitudine.

Open Systems vive di brevi momenti intensi e minimali, picchi di pathos improvvisi e relativi climax, così come le dissonanze e le oscure trame della chitarra fanno da protagonisti nel brano omonimo, fra i più riusciti del lotto.

Il contrabbasso pulsa e si fa stringente in Contour Integral, un’oscura litania priva di forma, caoticamente legata agli intrecci sotterranei della chitarra. In chiusura, menzione necessaria per Irreversible Process, il picco di “violenza” sonora dell’album, ricco di vigorosi passaggi rumorosi ed esplosivi, in grado di mettere ulteriormente in luce il lato freak del duo.

Microstates è un lavoro dall’approccio difficile ed ancora più complesso è decifrarlo. Eppure, paradossalmente, sin dal primo ascolto è evidente non solo la cura, ma anche lo spirito con il quale E. Jason Gibbs e Nat Baldwin hanno creato l’album.

L’improvvisazione è sapientemente condotta dai contatti frequenti che i due musicisti avevano precedentemente avuto, come dimostra il continuum fra un brano e l’altro. E sta proprio qui la forza dell’intero progetto: dare forma e sostanza ad episodi apparentemente unici e privi di legami.




Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!