Il rock psichedelico e sacro dei Modern Stars

Battito electro e voce femminile dall’Oriente, per un’acida virata psichedelica nel timbro maschile dall’effetto metallico, chitarra distorta e batteria travolgente; questo è l’inizio di Silver Needles dei Modern Stars, che con Lord, I’m Ready, primo dei 7 pezzi dell’album, ci avvolgono di rock psichedelico, cullandoci con un noise che però sprigiona dolcezza, in una perfetta fusione in cui le voci si immergono negli accordi distorti di chitarra e viceversa.

Della track d’apertura è uscito il video, freddo nei colori, morbido nelle forme umane, ma anche tagliente in quelle dell’architettura: un’offerta di terra, alberi, corpo e musica.

Silver Needles, fuori il 25 settembre per la label MiaCameretta Records, è l’album d’esordio di questa promettente band, i cui membri hanno già gravitato in numerosi gruppi della scena underground laziale.

Sprigiona sacralità questo disco, forse anche per le influenze dei raga indiani e per la limpidezza angelica della voce di Barbara, che viene da una formazione classica. L’emozione che cresce dalle prime note diventa corpo nello space rock del secondo pezzo, I Hope to Go to Heaven: una trama elettrica colorata da note brillanti di chitarra; le voci si fondono nell’impasto sonoro in un vortice che si apre e in cui continua lo scambio melodico fra corde metalliche e vocali.

I riferimenti musicali di questa psichedelica e promettente band sono Primal Scream, Suicide e Spaceman 3, quest’ultimo definito “un gruppo fortemente ispiratore nell’approccio alla musica e nella ricerca del suono”. E degli Spacemen 3 c’è una cover a chiudere l’album, Hey Man, da Sound of Confusion del 1986: un tappeto di onde colorate dallo sfregare di corde fa da sfondo all’ingresso della batteria che suona nitida su una melodia vocale femminile arricchita da un timbro maschile che ricorda le trombe tibetane; del pezzo originale rimangono la melodia e una vocazione vocale che tende al sacro e al rituale.

La musica dei Modern Stars è molto istintiva, allo stesso tempo tremolante, sfocata, aerea, groovy, bizzarra, distorta, armonica e dissonante”, fatta di gusti personali e di ricerca di una nuova psichedelia, in cui si mescolano noise e canto, distorsione elettrica e suoni dalle più lontane parti del mondo.




[gs-fb-comments]

Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!