L’algido rigore di Julien Bayle

In uscita il primo maggio, il quarto appuntamentodella serie In The Room di Elli Records vede l’artista multidisciplinare Julien Bayle alle prese con venti creazioni sonore generate dalla sua opera artistica GRID. Musica e immagini sono sempre connesse nell’universo di Bayle, se nei suoi quadri e visual troviamo forme geometriche e righe, nella musica del francese le stesse forme sono riproposte come sequenze polimetriche e onde sintetiche.

Con GRIDBayleesplora il completamento del tempo come occupazione spaziale, disturbo progressivo, non linearità e attivazione casuale di una serie di eventi pre-generati distribuiti nel tempo.

Un nuovo modo quindi di intendere la musica, dove la causa e le conseguenze sono disconnesse tra loro:per Bayle ad una causa possono essere collegate molteplici conseguenze ed è proprio da questa nuova possibilità che nascono le 20 tracce di GRID. Venti paesaggi sonori impervi, dalle frequenze gravi, basate sui rumori e suoi micro suoni.

Le venti tracce di GRID sono un continuo turbinio d’impulsi, tensioni elettriche, oscillatori e generatori grezzi che fungono da conseguenze di eventi scatenanti apparentemente rigidi. Eseguito con perizia e maestria, l’album si avvale di una profonda coesistenza tra complesse texture e accenti ritmici tali da richiamare le composizioni audiovisive di Alva Noto.

L’album si basa su framework di programmazione maxmsp e maxforlivecon la possibilità di controllare i generatori di suoni sia con i software che con l’hardware.

Un album di sound design spinto e articolato ma che a tratti risulta anche melodico. In GRID manca il trasporto emozionale, il disco suona freddo e ciò è dovuto alle impalcature sonore ambient e all’estetica post industriale. Non bisogna fermarsi al primo ascolto per apprezzare l’opera di Julien Bayle, GRID ha bisogno di svariati ascolti per poter essere compreso a pieno, un disco interessante ma non di facile ascolto.




[gs-fb-comments]

Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!