House Music: un gradito ritorno

Dopo aver fatto perdere le tracce per quasi dieci anni, il collettivo Bell Orchestre riprende il discorso là dove l’aveva lasciato con As Seen Through Windows (2009): post-rock con evidenti derivazioni verso il jazz e classica, accompagnate da incursioni nell’elettronica e senza mai dimenticare l’esperienza degli Arcade Fire, di cui fanno parte Sarah Beufeld e Richard Reed Perry.

Il ritorno effettivo di queste sonorità, ampliate e diversificate come mai i canadesi avevano fatto, è House Music, in uscita il 19 marzo 2021 per Erased Tapes. L’album è presentato come un’unica traccia in divenire, divisa in dieci atti, ognuno dei quali esplora diverse sonorità, costantemente legate da un filo conduttore.

I momenti orchestrali prettamente introspettivi, come House, portano direttamente ai conterranei A Silver Mt. Zion, mentre Dark Steel è una sorta di cavalcata western della nostra epoca. Il post-rock cameristico sulla scia dei Talk Talk è il grande padrone dell’album, il legame fra un brano e l’altro, ma non mancano evasioni più o meno evidenti, come le reminiscenze kraut di What You’re Thinking e l’esotismo accennato di All the Time.

Colour Fields parte come un brano più classico nella forma, per poi arricchirsi di tensioni sotterranee che prendono il sopravvento nella seconda parte; la successiva Making Time riprende il discorso lì dov’era stato lasciato e lo amplia ulteriormente in un climax onirico.

House Music è un ritorno gradito, ma soprattutto giustificato: è l’album più sperimentale ed eclettico del progetto Bell Orchestre, più in forma che mai. Il concept di base suddiviso in dieci momenti rimane costantemente compatto e coerente, senza disgregazioni improvvise.

A spiccare sono sicuramente le scorrerie in territori nuovi che distolgono il focus dal post-rock, costantemente arricchito e, soprattutto, rinvigorito quando la stanchezza inizia a farsi sentire.

Una ricomparsa efficace in attesa di un nuovo capitolo, per il quale si spera non debba trascorrere un decennio.




[gs-fb-comments]

Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!