Walter Celi e la spontaneità di essere sé stesso

Uno, nessuno e centomila.

Blend significa miscela, Walter Celi significa miscela. Questo mi sembra l’inizio adatto per parlare dell’ultimo disco, il secondo della sua discografia, di questo polistrumentista e cantautore cittadino del mondo.

Blend è uscito il 15 ottobre 2019 per Xo La Factory, con il sostegno di Puglia Sounds ed è composto da undici brani che Walter ha composto durante le date del primo tour. Mi sembra chiaro che impellente fosse la voglia di raccontare cosa stesse vivendo, emozioni, paure, sensazioni infinite che ha immediatamente liberato attraverso versi e musica. Considerando quest’aspetto, non può che trattarsi di un disco che si nutre, anzi che è stato concepito nella braccia sicure della spontaneità.

Selfish è l’inizio perfetto per chi butta giù senza freni le sue emozioni, condite con una buona dose di sottofondo elettronico, che comunque rappresenta una nuova evoluzione nel percorso artistico di Celi. Infatti, da un punto di vista musicale, il secondo disco della discografia dell’artista è molto più legato al mondo digitale, caratteristica comune a moltissimi brani, come Pray, Bright Little Diamond o Kiss Me. Ci sono accenni funk e soprattutto R’n’B, come in Surprise o Out Of Order. Molto più da cantautore sono i brani in italiano, gli unici due nella nostra lingua di tutto il disco, Perso e Libera, che già dai titoli vivono in contrasto.

È proprio il contrasto che sta alla base di Blend, l’apparente diversità tra generi, lingua, intenzioni che esistono tra queste undici tracce. Il riflesso della stessa diversità che concede a Walter Celi di avere origini tanto occidentali, quanto orientali, etiopi, greche e italiane, una miscela di culture e di tradizioni differenti.

Possiamo essere certi, quindi, che in Blend potremo trovare ovunque un pezzo dell’artista, un briciolo della sua storia e della sua identità, che sarebbe difficile esprimere in un altro modo, rispetto a questo. L’unica soluzione per raccontare se stesso, è quella di aver unito tutto ciò che gli appartiene, per raccontare al meglio la sua interiorità.




[gs-fb-comments]

Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!