I The Staches, una piacevole sorpresa

Niente male il gruppo svizzero (hanno sede a Ginevra) dei The Staches (Lise Sutter: voce / synth, Charlotte Mermoud: basso / chorus, Martin Burger: batteria, LéoMarchand: chitarra). Veramente niente male neppure, lo devo dire, il loro ultimo disco (il terzo) uscito il primo di marzo u.s. per la casa discografica Bongo Joe.

L’album, intitolato This Lake Is Pointless (“Questo lago”, suona la traduzione dall’inglese del titolo, “è inutile”), è veloce (tredici brani – dieci più tre intro – per poco più di mezz’ora di ascolto musicale), diretto, energico, non privo di personalità e perfino aperto a continui, imprevedibili e repentini cambiamenti di tonalità e di ritmoche spesso si manifestano nell’ambito dello stesso pezzo, segno, questo, che dà un’idea approssimativa di quanto incontenibile siail livello di creativitàdi questimusicisti ginevrini.

Brani come Great Depression, Fake Stomach Ach, Savory Savior, Thank God For Mc Donald’s e anche gli altri di questo disco confermano all’ascolto la rispondenza a verità di ciò che si è detto: il CD, sebbene riproponga un pout-pourri di sonorità già frequentate in passato (specialmente nell’area anglosassone) da altri gruppi, convince o perlomeno non appare sgradito.

Certo, quella dei The Staches non sembra musica da ascoltare nelle situazioni rilassanti o rilassate. Viceversa, tra  pop, rock, punk, e una serie di suggestioni che derivano dalla presenza nei vari pezzi del disco, di strumentazione elettronica (la chitarra elettrica, ovviamente,recita sempre la parte della regina degli strumenti, in questo album),propone musica ben tosta e spigolosa che piacerà, ne siamo sicuri,ai palati rock piùesigenti.

E pazienza se, come pure è stato detto, mancano in This Lake Is Pointless i brani che spaccano oppure quelli che possano fare da singoli e da guida portante per tutto il lavoro. Le canzoni scivolano comunque piacevolmente lasciando un retrogusto eighties e ninetiens che, vi posso garantire, non dispiace affatto.




[gs-fb-comments]

Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!