Da Chicago arriva il math rock dei The Poison Arrows

L’incostanza salverà il mondo?

Nonostante tutte le normalizzazioni del caso, la società continua a giudicare l’incostanza come un aggravante sociale. Se non porti a termine qualcosa, non va bene; se non stai insieme alla stessa persona per una vita, non va bene; se non vuoi fare tutti i tuoi figli con lo stesso partner, non va bene. 

La stessa regola vale in musica? O su questo pianeta tutto è concesso? Mi piace pensare che sia così, infatti un gruppo come The Poison Arrows non può che confermare questa teoria. 

Patrick Morris al basso, Adam Caballero alla batteria e Justin Sinkovich alla voce e chitarra sono stati tutti membri di altre formazione e nessuno dei tre è giunto alla soglia dei quattro album pubblicati. Insieme questo traguardo si è compiuto. 

Il risultato è War Regards in uscita il 25 febbraio 2022 per File 13 Records, mentre Coup Sur Coup ha pubblicato l’edizione in cassetta. La band di Chicago ha lanciato questa bomba noise rock di nove tracce con un solo ospita direttamente dal collettivo hip hop SaveMoney, il rapper Sterling Hayes nel brano centrale We Are Collateral.

Il titolo del disco è nato da un errore di battitura in un mail ricevuta da uno dei membri del gruppo che hanno preferito questo errore al consueto warm reguards (cordiali saluti), per esprimere l’incertezza di tempi in cui di cordiale c’è ben poco. 

La tradizione di genere che alimenta musicisti come i The Poison Arrows è lunga e intensa e inizia non pochi fa, dal progressive britannico fino ad arriva ai Battles lasciando un forte segno proprio nella città di provenienza del gruppo. Chicago, infatti, si concede molto al match rock, un po’ come l’Emilia Romagna dei noialtri. 

La prima parte dell’album, da War Regards a We Are Collateral è decisa e spartana, nuda, diretta che rivela subito le cattive intenzioni del gruppo. Dal pezzo sospeso Seek Harbor si sale un po’ di livello e il compromesso è già stato sancito. Ormai sei dentro e pezzi come Laterally Speaking e la chiusa Altered Medication letteralmente travolgono nel loro struggente sgretolarsi. 

Insomma, un lavoro curato e reale che non si concede sbavature. Altro che incostanza, solo bravura e consapevolezza.


/



[gs-fb-comments]

Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!