Subheim si sente a casa nell’oscurità

A cinque anni da Foray, Kostas Katsikas aka Subheim aggiunge un nuovo capitolo alla sua discografia. Per il compositore greco trapiantato a Berlino si tratta del quarto album, il secondo pubblicato da Denovali Records.

ΠΟΛΙΣ, in uscita il 30 ottobre 2020, è un intrigante mix di elettronica, downtempo e ambient. L’album che deve il titolo a “Polis”, parola greca che sta per “città”, non evoca tanto le rapide cadenze della vita in una metropoli moderna quanto la tensione inespressa tra il desiderio di fuggire e l’essere intrappolati in una sorta di stasi concreta: vivere insieme a milioni di anime in un vuoto espansivo.

Un senso di alienazione pervade le nove tracce dell’Lp, allo stesso tempo si può percepire l’inconfondibile tocco umano che da sempre ha caratterizzato i lavori di Subheim. Nonostante le atmosfere rarefatte e fredde, ΠΟΛΙΣ è un lavoro ricco di speranza dovuta a una profonda comprensione di se stessi, una pace interiore in mezzo al decadimento e un cauto ottimismo che proviene da qualcuno al quale capita di sentirsi a casa nell’oscurità.

In apertura veniamo accolti da strati di melodie sintetiche e voci campionate per creare il meraviglioso arazzo di Ghosts. Segue il flusso introspettivo di Old Blade: suoni liquidi fanno capo a un battito elettronico, glitch e feedback contribuiscono a creare un effetto straniante. Seduce e ammalia con Vertigo, una traccia dalle fredde progressioni ambient alle quali Subhein aggiunge enfasi al beat arricchendolo di sognanti melodie.

Affiancato nella produzione di Daughter da Hecq (Ben Lukas Boysen), i due compongono una trama minimale incentrata su un sound estatico sospeso tra musica neoclassica e ambient.

Con When Subheim lascia che sia la luce a vincere sull’oscurità: una traccia lenta dai suoni angelici che a questo punto del disco spiazza l’ascoltatore.

ΠΟΛΙΣ è un puzzle in cui ogni pezzo s’incastra alla perfezione: suoni organici ed eleganti raffigurano freddi paesaggi sonori in grado di sciogliersi con l’ausilio della componente umana.




Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!