Il rituale esoterico dei Sothiac e Paul Jolly

Non sempre tutti i mali vengono per nuocere, in epoca difficile come quella che stiamo vivendo c’è chi si è preso del tempo per dedicarsi alla musica tramutandolo in un momento prolifico. È il caso della cantante Pat Moonchy (voce, sintetizzatore modulare, tanpura) e del polistrumentista Lucky Liguori (chitarra, synth, gong), insieme nel progetto Sothiac. Il duo affiancato da Paul Jolly (clarinetto basso e sassofono) ha dato vita ad una nuova collaborazione culminata con l’uscita di Superluna.

Il nuovo album pubblicato per 33 Jazz Records è composto da due lunghe e ambiziose tracce più una terza presente solamente nella versione in vinile masterizzata presso gli Abbey Road Studios.

Negli oltre 20 minuti della prima traccia, Phase #1, convivono improvvisazione e space music, un allucinante cerimoniale composto dalla voce solenne della Moonchy e viscerali linee energetiche del clarinetto basso, insieme si poggiano su un tappeto di droni riverberati, l’amalgama finale è una landa esoterica di suoni primordiali. I suoni tonali vanno in contrasto con le note calde dei fiati mentre i leggeri tintinnii danno movimento ad una traccia in grado di evocare paesaggi e immagini.

La successiva Phase #2 mostra un lato diverso del trio: aperto dal suono del gong il flusso mutevole condotto dal suono del sax, mentre la voce mostra più enfasi rispetto alla precedente composizione. I piatti e il sassofono interagiscono tra di loro accompagnati da un lento fruscio analogico creando un’atmosfera surreale. Diversamente dalla prima traccia i tre esplorano il campo dell’improvvisazione dando vita ad un brano intenso dalle venature free-jazz.

Superluna nasce dalla magia di tre musicisti eccezionali, la voce di Pat Moonchy sempre più caratterizzante di un sound cosmico forgiato da Liguori e impreziosito dalle incursioni free-jazz di Jolly per un lavoro dal forte impatto, intenso ed opprimente, che dà voce ad uno dei periodi più bui dell’umanità.




[gs-fb-comments]

Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!