Creature soniche per Simon Grab

È stato pubblicato il 3 maggio 2019 Extinction, il nuovo lavoro del musicista e sound designer Simon Grab. L’Ep segna l’atto di apertura del suo progetto Pulse, nel quale crea paesaggi sonori e rumori di un immaginario post-umano.

Quattro le tracce che vanno a comporre questo nuovo lavoro, scure e dalle basse frequenze, prodotte con un setup ridotto di “no-input-mixing”. Un’attitudine punk per il compositore di Zurigo il quale esplora nuovi confini spingendosi tra dub e rumore, catturando il suono dei suoi circuiti nelle sessioni di registrazione dal vivo.

Il primo approccio ad Extinction lo si ha con Prelude. La prima traccia è pervasa da un senso di smarrimento, droni robusti e frequenze pulsanti che distorcono le percezioni. Per quattro minuti la strumentale si ripete ossessivamente, i feedback incarnano l’immaginario post industriale animato dalle creature soniche che Grab racchiude nelle sue produzioni.

Nella seguente Awakening s’innalza un muro di suono gelido e Grab crea un ambiente asettico senza presenza umana, la natura muta e con essa i rumori circostanti. Gocce che scorrono, sintetizzatori che si travestono da insetti, il tutto è diretto a risaltare la parte ambient per farla diventare un vuoto spaventoso.

Memory Storage è una parete rocciosa contaminata da scoppi di rumore: il suono rimbomba come se urtasse sulle pareti mentre le oscillazioni aiutano il tutto a dilatarsi dando un senso di isolamento. Simon Grab ha la capacità di trasformare un luogo digitale e renderlo un paesaggio naturale.

Interlude, ultima delle quattro tracce, nasce dalla manipolazione delle basse frequenza che sfociano in un dub ansiogeno. Un battito martellante generato dai synth modulari spinge la produzione in direzione dell’elettronica sperimentale.

Extinction esplica bene l’assenza dell’uomo e il sopravvento delle macchine, generando un senso di disagio che ci accompagnerà per tutto l’ascolto dell’Ep. D’altronde è questa la visione personale quella del musicista svizzero: esplorare nuovi motivi negando i confini esistenti.




[gs-fb-comments]

Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!