La tecnologia, uno strumento per arrivare al cuore

Batterista, compositore e produttore, il francese Sebastien Brun naviga tra improvvisazione libera, musica contemporanea ed elettronica. Munito di batteria, scheda audio e un modulare, Seb realizza un nuovo album, Ar Ker, uscito il 12 giugno 2020 per le etichette discografiche Carton Records, Coax Records e Maison Tempête. Il titolo del disco deve il suo nome al prefisso regionaleKer che significa luogo fortificato, castello, cittadella, villaggio e infine dimora.

Nella musica di Brun l’elettronica occupa ovviamente un posto importante, essa viene utilizzata come estensione dello strumento, combinandola con le trame acustiche per ottenere così una batteria ruvida e singolare.

Dopo la brevissima Prelude, una semplice registrazione da campo che funge da intro, con  Bob Zarkansyel (Zanmari Baré) Brun lavora di ripetizione, accompagna la sua voce con una delicata marimba, il tutto servito come un mantra, un canto tradizionale contestualizzato ai giorni nostri, soprattutto nella parte finale della canzone dove prende piede una tensione elettronica sulla quale il francese suona in loop il tom prima di dar vita al ritmo sincopato e tribale di Ker.

La terza traccia mostra il lato sciamanico e mistico: la batteria diventa una mitragliatrice che coopera con il modulare, tessendo un tappeto poliritmico di altissimo livello che profuma di jazz-core.

Con Koroll la componente elettronica e quella acustica si fondono in una traccia di terrorismo sonoro, la violenza del modulare debordante di suoni metallici si sovrappone alla devastante miscela esplosiva della batteria. Segue Empty, potente e precisa, dove il suono della batteria viene sostenuto dall’elettronica distorta. Il gran finale è affidato agli otto minuti di Frozen durante i quali l’elettronica minimale è accompagnata dai sussulti improvvisi della batteria che improvvisamente accelera, uno scontrarsi tra le due entità che genera una dinamica conflittuale.

Trame ossessive e ipnotiche fanno di Ar Ker un disco coraggioso, un tribalismo moderno dall’attitudine energica.




Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!