Un’alba d’un bivio zen per i Run River North

La band trio di Los Angeles Run River North formata da Alex Hwang (chitarre e voce solista), Daniel Chae (chitarra e voce) e Sally Kang (tastiere e  voce) estratta per così dire dal sestetto dei Monsters Calling Home, torna a proporsi dopo tre anni, varie vicissitudini artistico evolutive ed intento celebrativo con il Monsters Calling Home, Vol. 1 titolo del loro nuovo Ep pubblicato lo scorso 3 maggio per l’etichetta Nettwerk/Bertus.

Dopo l’album di debutto Run River North del 2014  la band tornò nel 2016 con un secondo disco Drinking From A Salt Pond; sostenuta dal produttore Lars Stalfors la formazione americana smorza progressivamente le sue radici folk dalla propria scrittura musicale iniziale per lasciar spazio e dare vita all’ambizioso album rock, che percettibilmente trova rispondenza nei gusti del pubblico balzando al 6° posto della Billboard Heatseekers chart e al 3° della Alternative New Artist Albums chart. Il gruppo ha avuto nel tempo tra le tante occasioni, quella di esibirsi insieme a Seth Meyers per Late Night di NBC sulle note di Run Or Hide, che si aggiudica un posto nella Top 30 of the Alternative Radio chart. In sostanza questo terzo disco può essere considerato uno sforzo celebrativo, che inaugura una nuova era per questa band, l’Ep è di fatto una sintesi della voglia di trovare speranza e scoprire la propria voce in un mare di interrogativi esistenziali.

Cinque tracce che contengono un’atmosfera talvolta corale e orientaleggiante, che in Hands up  si modella in un sostanziale e asciutto rock; nell’elettro e massiccio uso dei sintetizzatori combinato allo stile vocale anglo si produce il mix molto curato e minuzioso di Casina, qualche verso al passato fatto agli anni ’80 più un video corredato di karaoke per 40G e si arriva a Rearview, che con un arrangiamento accattivante prova a raccontare il bivio e l’impaccio in cui ci si trova quando si comprende di aver perso una persona: trattenere o lasciare andare? Quasi un’alba d’un bivio zen.




[gs-fb-comments]

Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!