Le radici solitarie di Quentin Sauvè

Con l’album d’esordio Whatever It Takes pubblicato il 1 febbraio 2019 debutta Quentin Sauvé, poliedrico artista francese che si affaccia al mercato discografico con il suddetto album ricco di composizioni intime in stile prettamente folk indie.

Non ancora trentenne Quentin sembra aver vissuto più vite musicali: dai primi passi punk e metal dei tempi della scuola durante i quali ha la possibilità di sperimentare in una band composta da soli strumentisti adolescenti arriva ad interessarsi all’attivismo filosofico, realtà che lo porterà ad intraprendere un tour lungo ed articolato in tutto il mondo come facente parte di diversi movimenti “arrabbiati” saldamente ancorati alla filosofia DIY (As We Draw , The Brutal Deceiver, Birds in Row …).

È il 2011 quando decide di espandersi verso la sua miscela di folk acustico infuocato post hardcore sotto le varie forme del moniker Throw me off the Bridge.

Inizialmente improntata come un’intima avventura da solista di lì a poco tempo verrà raggiunto dai compagni di band e dagli arrangiamenti sempre più ricchi e colorati che li hanno fino a quel momento contraddistinti.

Dopo una lunga serie di spettacoli e festival Quentin Sauvé torna, se così si può dire, per questo album d’esordio a riproporre le sue radici solitarie, attraverso una voce ridotta e una diade di chitarra, bilanciandoli minuziosamente.

Un lavoro che si avverte fin dal primo brano, sul cantabile di Dead End, così leggero e spensierato, come pure sulla discorsiva ballata Half Empty Glass. Atmosfera ambient invece per People To Take Care Of, che si appresta a forgiare un racconto sonoro modellato su piani levigati di parole e di intonazione, il risultato è un sound davvero aristocratico, a tratti civettuolo.

Poca e timida fretta, relax, briciolo di indolenza, note libere in Love Is Home, bel mix di contrasto per una leggera avvertibile tensione, mentre soffice e tenera è Riddled, verosimilmente il punto focale agile ed equilibrato dell’intero album.




[gs-fb-comments]

Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!