Heide: l’opera ancestrale dei Nanook of the North

Nel 2018 l’omonimo debutto dei Nanook of the North, duo formato da Stefan Wesolowski (violino) e Piotr Kalinski (elettronica), è stato una piacevole sorpresa: un disco ambient in grado di oltrepassare il manierismo, collocandosi a metà fra influenze classiche, drone e improvvisi sbalzi techno.

C’era dunque una certa curiosità attorno al sequel, Heide, in uscita il 24 giugno 2022 per Denovali. Un disco che si presenta già dalla scaletta come il fratellastro ambizioso del debutto: una lunga suite di 41 minuti abbondanti divisa in nove atti. E soprattutto un lavoro che tende maggiormente a sonorità ancora più classiche, come testimonia non solo l’assenza totale di ritmi, ma anche la collaborazione della mezzo-soprano Margarita Slepakova.

Ogni capitolo risulta dunque un tassello di un mosaico più grande, evidenziando l’evoluzione dei suoni di brano in brano. Così, alle pulsazioni minimali e alle tensioni sotterranee di Heide I seguono prima gli echi della litania a due facce di Heide III e poi l’incursione nel mondo del dark ambient di Heide V. Gli archi di Heide VI si ergono in un’atmosfera rarefatta, si incastrano con un tappeto elettronico nebuloso ed esplodono definitivamente nel finale.

La voce della Slepakova è la grande protagonista in Heide VII, un vero e proprio canto da sirena in un pezzo che evoca costantemente le onde del mare ed improvvise e burrascose tempeste. Chiude Heide IX, venti secondi scarsi in cui un vocalizzo della Slepakova fa anche da atto finale di un’opera a tutto tondo.

Forse un eccesso di ambizione frena la capacità comunicativa di Heide, che appare meno a fuoco rispetto al debutto. Non mancano, comunque, i pregi principali dei Nanook of the North: un’innegabile eleganza nelle tessiture melodiche, un coraggioso calderone sonoro che sorpassa le definizioni di genere e una costante tensione verso la ricerca. Un disco ancestrale, ma con poco trasporto.




[gs-fb-comments]

Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!