Gli Ideomotor sono in due ma suonano per quattro

Due membri per una  band che suona per quattro, a giudicare dal sound generalmente pieno e corposo del disco. ERKKA (Synth, chitarra e voce) e KIMMO (Voce, chitarra e Synth), entrambi di Helsinki, Finlandia, sono gli Ideomotor, duo, dicono le informazioni presenti sui social che li riguardano, di indietronic, synth-rock, new wave ed electropop. Definizione che, peraltro, a noi appare ridondante: in realtà la musica degli Ideomotor intreccia un pop leggero leggero a sonorità elettroniche che qua e la conferiscono un effetto “spaziale” alle varie canzoni dell’album che qui si presenta.

In And Out Of Time è il primo full length dei finlandesi, uscito il cinque di aprile u.s per Hold that thought Records. Dieci brani per quarantacinque minuti circa di ascolto musicale, l’album non si distingue per originalità della proposta e sembra adagiarsi spesso e volentieri sul già sentito.

Sono talmente tante le band che suonano un sound di questo tipo che a volte appare impossibile distinguerle l’una dall’altra. Nei fatti i principali punti di riferimento artistico stilistici degli Ideomotor risalgono tutti ai decenni passati, soprattutto agli anni Ottanta-Novanta del secolo scorso, ed appartengono a quel filone del pop (britannico, più che altro) che mischiava sapientemente melodia, dance, pop, elettronica e suonava regalando (mai più, forse, se ne sarebbero vissuti di così intensi, lustri a venire) ottimistici scampoli di spensieratezza musicale ai più giovani. Bands indimenticabili, gli A-ha, Wham, Take that, FGTH, Human League, Duran Duran, e cosi via…

Peraltro, se incontestabile appare la provenienza stilistica dei nostri, sembra altrettanto incontestabile che la loro musica non riesce a trasmettere le stesse emozioni cui prima si accennava. Convince solo in parte, il CD dei finnici, e le dosi massicce di elettronica non servono a insaporire la loro “pietanza” musicale che ha il sapore di un cibo riscaldato più volte di troppo.