Atmosfere rarefatte per gli Heathens

Love Songs For Insensitive People è il nuovo album degli Heathens ed uscito il 5 aprile 2019 per l’etichetta giapponese Ricco Label e l’italiana Shyrec.

Obiettivo dell’album della band veneta è quello di evocare le emozioni più profonde e primordiali sia dal punto di vista testuale che da quello musicale.

Gli Heathens sono Mattia e Lorenzo Dal Pan, Matteo Valt, Francesco Dal Molin, Stefano Pettenon e Massimiliano Cappello. Il loro progetto nasce a Feltre, in provincia di Belluno, nel 2012, con un genere che interseca un rock alternativo che affonda le sue radici nella new wave e trip hop.

L’album si avvale delle collaborazioni di Pall Jenkins (The Black Heart Procession, Three Mile Pilot), Nicola Manzan (Bologna Violenta, Il Teatro degli Orrori), Valeria Sturba e della giovane poetessa Eugenia Galli.

Il nuovo record della band presenta otto brani, di cui due cantati in italiano, e appare fin da subito come un disco interessante e piacevole grazie ai toni morbidi, leggeri ma affatto banali. All’apparenza potrebbe essere definito “elettronico” ma è affrontato con una cura tale da rendere Love Songs For Insensitive People fruibile e interessante.

Atmosfere rarefatte, melodie e arrangiamenti per synth ariosi e freschi, ritmi accattivanti sono gli elementi che portano maggiormente ad apprezzare questa band, soprattutto da parte di coloro che amano quel pop rock raffinato e sognante in voga negli anni Ottanta.

In soli trentacinque minuti di musica si riesce a comprendere quanto conti per loro un’attenta supervisione artistica, la cura per il dettaglio e l’impegno per creare arrangiamenti efficaci che possano valorizzare il songwriting.

Tutte caratteristiche tipiche di album di band italiane che, solitamente, trovano maggior apprezzamento oltreoceano. Con “musica indie” ormai non si è più in grado di identificare uno stile preciso, ma gli Heathens creano un qualcosa di contemporaneo che scava nella profondità di nuovi abissi da scoprire.

Una costellazione di suoni, un concentrato di rarefazione su una voce che sembra provenire da un’altra dimensione e che plasma un concept di brani dal quale non si rimane delusi.

L’album è omogeneo, limpido, e racconta di situazioni che avvengono in un mondo di emozioni usa e getta, volto alla disgregazione dove l’unica via da poter seguire è quella oltre le barriere quotidiane, sempre se si riesce a superarle. Si percepiscono gli echi dei Joy Division e dei New Order che incontrano lo stile creativo degli Heathens portando alla creazione di un record ragionato,in grado di colpire e suscitare emozioni a comando.




[gs-fb-comments]

Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!