Alone Vol. III: dalla palude al cielo

Prosegue con precisione e coerenza il “disco perpetuo” di Gianni Maroccolo, il progetto che prevede un album il 17 giugno ed il 17 dicembre di ogni anno. Il terzo capitolo, Alone Vol. III, in uscita il 17 dicembre 2019 per Contempo Records, è inevitabilmente legato da un filo conduttore con i due lavori precedenti, ma si distingue per tematica e, soprattutto, interpretazione musicale.

Sulla copertina, l’animale scelto è la libellula, simbolo di equilibrio e libertà, ma anche di trasformazione: una perfetta ma triste metafora per l’argomento portante dell’album, la violenza contro donne e bambini.
Così come la libellula si erge dalla fanghiglia della palude, così appare ad un primo ascolto l’ultima fatica di Maroccolo, divisa in tre momenti, costantemente permeata da un climax di intensità ed energia.

Se Storia di Loletta apre le danze con un’atmosfera ancora lugubre ed oscura, con la prima delle due suite, The Slash, corrispondente al primo momento della vita della libellula, c’è il primo cambiamento significativo. Un brano lungo, di oltre venti minuti, in grado di racchiudere, complice la voce di Luca Swanz Andriolo che recita in inglese un testo scritto dalla sorella di Maroccolo, Nina, l’intera immagine della prima esistenza del piccolo animale: un luogo ancora angusto e claustrofobico viene man mano sostituito da intrecci musicali più ariosi, fra synth eleganti e il sapiente dosaggio di bassi.
Innalzarsi come lotta per la tanto ambita libertà, un diritto fondamentale ma che rappresenta per tanti una chimera.

Ed è per questo che la seconda parte, Catene, non può che corrispondere al momento in cui la libellula spicca definitivamente il volo, prende consapevolezza della propria condizione. I primi cinque minuti della suite sono significativi: un tappeto di loop e bassi porta delle pulsazioni continue, quasi minimali, grazie alle quali l’ascoltatore avverte sulla propria pelle la muta della libellula.

Un sound ricercato ma mai fine a sé stesso ed una produzione a dir poco ottima danno vita al miglior capitolo del disco perpetuo di Gianni Maroccolo. Con Alone Vol. III riesce perfettamente l’intento di unire uno stile musicale fine ed intelligente ad un tema forte ed importante.
Non resta che aspettare il prossimo 17 giugno per il quarto capitolo.




Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!