Il fascino del tempo

La noche del anhídrido ddi Funeral Souvenir, album prodotto da Toracic Tapes e Verlag System, è uscito rimasterizzato dal nastro originale il 18 novembre scorso. Considerato uno dei migliori dischi prodotti in Spagna, è stato registrato e mixato ben 32 anni fa dall’artista Miguel Ángel Ruíz, ovvero un veterano della musica sperimentale elettronica spagnola che ha fatto musica negli anni ’80. Molto del suo materiale è uscito in cassetta ed è stato registrato in casa con sintetizzatori e nastri come si usava fare all’epoca, per avere sempre un controllo totale sulle proprie produzioni, dalla distribuzione alle copertine e al contenuto.

Nel ’86 Ruíz, che usava diversi nomi d’arte a seconda del progetto a cui stava lavorando, creò la sua etichetta Toracic Tapes con la quale produsse una decina di nastri fino al ’91 presenti in numerose raccolte su cassette e CD spagnole e internazionali (Hyades Arts, Poison Plant, Geometrix, Artware Production ecc dal ’92 al 2006).

Questo disco è un lavoro che va oltre il suo tempo, lo spazio e le dimensioni, elementi tutti protesi e alleati a rinnovare il privilegio dell’ascolto, unito anche all’intento comunicativo tipico dei grandi artisti, si tratta per cui della ristampa di un’opera d’arte ricca di suggestioni ritmiche e vocali completata durante l’estate del 2019  a cura di Patricia Alambiaga.

Dieci tracce colorate di euforia, eccitazione e fascino: il ritmo prodotto dal computer dello spettro ZX elaborato dal ritardo analogico Ibanez, le voci fangose di radio e TV, cupi e intensi loop ambientali si accavallano e pervadono l’album, come i meccanismi che stridono e si alimentano sopra una ritmica ordinata in Schlamm, per arrivare poi al carico oscuro di Gas de Abidjan, dove il profondo incastro sonoro non ammette soluzione in prospettiva, tracce che si condensano in un apocalittico sovradosaggio di fonti e distorsioni sonore decomposto da rotazioni e congiunzioni macchinistiche, non mancano gli elementi didattici e di repertorio di genere, un salto temporale all’indietro che trasporta le premesse di un futuro più che mai presente.




[gs-fb-comments]

Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!