Roma caput musicae

A due anni dall’esordio con la sigla Divus, il duo composto da Luciano Lamanna e Luca T. Mai, torna a pubblicare nuova musica. Divus II, pubblicato il 13 marzo 2020 da Boring Machines, registrato, mixato e masterizzato da Luciano Lamanna presso il Subsound Studio, è il secondo lavoro che consolida la collaborazione tra il guru della techno capitolina e il sassofonista degli Zu.

Sette tracce per un totale di 27 minuti di suoni notturni e atmosferici, dove il sax dialoga con i sintetizzatori. La componente dark ambient già presente nel primo lavoro viene riproposta con un approccio più angolare: l’album gode di momenti dinamici in cui Lamanna ha il compito di produrre le basi sulle quali andrà ad intervenire Luca Mai col sax.

Le sette ambientazioni dalle forti tinte noir vengono aperte dalla cupa C1: glitch dark ambient fanno largo all’incursione del sax che crea sonorità lisergiche urbane ma che a differenza del primo disco si fanno più spigolose e a tratti acide, con un finale della prima traccia dalle tinte metalliche.

In C3 si fa spazio l’elettronica ruvida e granulosa plasmata con i modulari, cassa dritta e sax riverberato per creare un effetto di spazio profondo da esplorare, una suggestione post industriale sintetica e con forti pulsazioni.

Si passa così dalla roboante C3 ai sussurri futuristi di C4 col sax dilatato e languido dal sapore jazz. Una commistione tra i suoni freddi dei droni elettronici ricamati da Lamanna e le note calde del sassofono.

Si conclude con la lunga suite D7 : suoni dilatati che sconfinano nella dub techno dandoci un senso di apnea, i field recording e le incursioni del sax ci danno la sensazione di trovarci davanti ad un porto isolato al cospetto della sola natura.

Una palestra a “cielo aperto” in cui continuare a sperimentare con i suoni, con l’improvvisazione e con strumenti di mondi assai distanti, Divus è questo e oltre. Di certo Divus II non risulta un album adatto a tutti, ma non per questo non possiamo dire di trovarci al cospetto di un lavoro interessante, ricercato e con una gran cura nei suoni.




Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!