All in the Same Breath: Croatian Amor intrappolato nel limbo

Nell’eterogenea produzione di Loke Rahbek, che vanta una serie innumerevole di identità e collaborazioni, il progetto Croatian Amor è quello che più di tutti ha attirato l’attenzione, soprattutto con Isa (2019), un’interessante proposta sperimentale a metà fra post-industrial e montaggio sonoro.

Il fatto che all’artista danese piaccia cambiare le carte in tavola è ormai noto ed accertato, ancor più se, a circa un anno di distanza da Isa, decide di pubblicare All in the Same Breath, in uscita il 19 giugno 2020 per Posh Isolation. Un lavoro che, per quanto riprenda diversi spunti dell’album precedente, si colloca su coordinate differenti, tendenti all’IDM e all’UK Bass, ma in grado di conservare piccoli frammenti sperimentali al suo interno.

Nei dieci brani del disco c’è spazio per un po’ di tutto: dall’ambient digitalizzato in salsa new age del brano d’apertura New Morning al breakbeat rallentato di Yoyogi Park, passando per l’inquietudine dal sapore microhouse di Young.

E ancora: Jonathan strizza l’occhio al downtempo in modo inquieto ed oscuro, mettendo l’accento sulle produzioni più introspettive di Croatian Amor, mentre Fires in the Dark mostra un’anima più rabbiosa e spigolosa, un cambio d’umore repentino ed improvviso.

Chiude la lunga e malinconica The River That Flows in You Also Flows in Me, fra i momenti migliori dell’album, un lento e consapevole addio da un paesaggio che sparisce in un’atmosfera rarefatta appena ci si allontana.

Complessivamente, All in the Same Breath è un album ricco di spunti ed intuizioni, ma non tutte propriamente riuscite. Al netto di qualche pezzo decisamente positivo, l’impressione finale è che l’artista danese si perda più volte nel corso del minutaggio senza mai spiccare e adagiandosi in un’insolita comfort zone.

L’album non fa altro che confermare sia i pregi che le perplessità sorte sul progetto Croatian Amor, perennemente a metà fra momenti di genio ed altri decisamente più sottotono. La speranza è che il prossimo album di Rahbek possa finalmente convincere tutti, non lasciando più spazio a dubbi.




Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!