Fuga da una realtà febbrile con Raia e Fiorito

Dopo il buon riscontro dalla critica per Asylum, esordio discografico del sassofonista Antonio Raia realizzato con il supporto di Renato Fiorito, il duo partenopeo dà alla luce il loro primo disco composto a quattro mani.

Thin Reactions, in uscita il 29 ottobre per la neo nata etichetta napoletana Non sempre nuoce, “è un album di suoni provenienti da città invisibili e paesaggi intimi. Un viaggio sonoro che permette di concedersi un respiro profondo”.

Tre vibranti composizioni tra ambient, avanguardia e improvvisazione sonora per un viaggio ai confini del mondo confortante. Una fuga da una realtà febbrile, un tentativo di creare un diversivo per allontanarsi da una pesante sensazione di stagnazione.

Nei diciotto minuti di Too many reasons il duo disegna un paesaggio impervio, ricco di scanalature nelle quali s’incastra il sassofono di Raia per un continuo gioco di timbri acustici ed elettronici. Suoni cupi e dissonanti si ripetono fino  ad ottenere una trama magnetica, un fittovento elettronico in cui regna una ritmica irregolare e la melodia noir del sax.

Una ritmica minimale introduce la successiva Rifts, un canto melanconico percelebrare ciò che è stato e uno slancio verso i mutamenti che incontriamo. Una pioggia di pulsazioni diventano lungo lo scorrere della traccia sempre più intense e penetranti con Fiorito impegnato a tessere un intricato e vivace tappeto sonoro realizzato stratificando i diversi elementi ritmici. Sinuoso, il sassofono pone gli accenti sulle parti più minimali della composizione che si rivela un’esperienza intima e viscerale.

I suoni roboanti lasciano il posto alle sonorità cinematografiche della contemplativa Volatile, l’elettronica pulsante resta sullo sfondo trasformandosi in un tessuto ambientale sul quale il sassofono si districa in progressioni squisitamente jazz. Sul finale il tappeto si dissolve lentamente per cedere il passo ad una scoppiettante trama ritmica unendo così l’improvvisazione jazzistica alla musica elettronica.

Thin Reactions è in grado di lasciare nell’ascoltatore forti sensazioni, uno dei lavori più validi degli ultimi mesi grazie all’interazione dei due musicisti campani che sanno andare oltre qualsiasi confine con la loro musica.




[gs-fb-comments]

Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!