Il pensiero radicale e anarchico della Goldman racchiuso in un Ep

Stefania Pedretti (OvO, Allun), ?Alos in arte, e Xavier Irondo (Six Minute War Madness, Afterhours, Bunuel, Todo Modo) hanno deciso di dedicare il loro nuovo album Coscienza di sé alla scrittrice e filosofa statunitense di origini russo-lituane Emma Goldman, ritratta anche nella fotografia della copertina.

L’Ep è uscito il 12 aprile per Sangue Disken e Cheap Satanism e l’unica pecca che forse gli si può attribuire è il fatto di essere troppo breve.

La particolarità di questo album è che, nello scorrere delle cinque tracce, ?Alos riesce a estrapolare i momenti più significativi del pensiero radicale e anarchico della Goldman in appunto 5 tappe che si snodano attraverso un percorso di presa di coscienza femminile, apertura mentale e autoaffermazione.

La presa di coscienza avviene tramite voci effettate, distorte, urlate, declamate e profetiche, su cui Irondo inserisce basso e drum-machine, tutto con l’aiuto di synth che conferiscono all’album un aspetto cyberpunk esoterico, come è stato definito da entrambi gli artisti.

Le parole non nascondono un’urgenza comunicativa che, tra manipolazioni elettroniche e atmosfere proto-industrial, ci fanno capire che questi venti minuti sono insieme una denuncia sociale e un’opera musicale.I testi delle cinque tracce si rifanno direttamente alle parole della scrittrice; la registrazione del disco è iniziata nel 2018, quando il femminismo stava riprendendo vita, anche grazie al movimento Non Una Di Meno, per poi maturare con il passare del tempo. Il loro intento non è quello di valorizzare la figura della Goldman, sconosciuta alla maggior parte delle femministe, ma di far risorgere i suoi concetti che possono essere considerati più attuali che mai nonostante appartengano al secolo scorso. In coerenza con questa filosofia di pensiero troviamo il brano Gelosia, che tratta della violenza domestica, argomento di grande rilevanza al giorno d’oggi.

In questo momento storico è sicuramente importante creare musica con contenuti politici. La visione femminista della Golman aspirava a una figura femminile emancipata e capace di lottare in prima linea, ma soprattutto le sue idee erano applicabili a tutti gli aspetti della vita umana.




[gs-fb-comments]

Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!