Elogio alle città invisibili

Continua il sodalizio artistico tra Aidan Baker e (Nadja, B / B / S) e Gareth Davis (Shivers, Oiseaux-Tempête, A-Sun Amissa) con Invisible Cities II, cinque nuove tracce di drone ambient / jazz dalle atmosfere meditative.

Il duo che ha debuttato insieme due anni fa col primo volume di Invisible Cities, esplora il lato più calmo delle cose: dal jazz da camera all’ambient / drone e viceversa. Baker disegna sottili droni con la chitarra, mentre il basso clarinetto di Davis contribuisce a dare colore allo scenario sonoro dei due.

Registrato tra il 2018 e il 2019 a Berlino e Amsterdam, Invisible Cities II, pubblicato il 24 gennaio 2020 dall’etichetta berlinese Karlrecords, si compone di cinque tracce introspettive in cui il chitarrista canadese e il clarinettista belga dialogano disegnando ampie suite e paesaggi sonori desolati.

Una continua tensione drammatica ci accompagna già dalle prime note di Hidden, il sinuoso clarinetto dal sapore jazz si appoggia delicatamente sul drone atmosferico e polveroso. I tredici minuti della traccia sono l’interpretazione avanguardista di un paesaggio desolato dove i due marcano l’aspetto drammatico di un mondo condannato al declino.

Tra suoni gravi e feedback, The Dead è la traccia più inquietante delle cinque. La chitarra diventa la protagonista di una suite in continuo crescendo, il clarinetto si va a confondere con i feedback accentuando la parte sporca e scura della traccia. Le note dello strumento a fiato inoltre aiutano a creare un tappeto sonoro ampio e barocco, mentre la chitarra con l’uso del tremolo prende le sembianze di una motrice di un treno diretto verso la perdizione eterna. Con Continuity i due si spingono verso la musica concreta, destrutturando il suono e indagando attraverso di esso territori assai angusti.

Invisible Cities II è un lavoro angosciante che fa dei suoni spigolosi e non adatti ad un orecchio poco abituato all’avanguardia contemporanea il proprio punto di forza. La capacità dei due musicisti va ricercata proprio nel raccontare paesaggi attraverso la musica.




Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!