Il rock dei Scimmiasaki trionfa

Trionfo, il nuovo album della band Scimmiasaki, è uscito il 14 maggio 2019 per Vina Records ed è stato prodotto da Andrea “Sollo” Sologni dei Gazebo Penguins. Rock energico, melodico, i testi equilibrati regalano empatia. La produzione di Sollo si riconosce in tutti i singoli. 

Dieci brani dalle sonorità accattivanti, Denti è il singolo più riuscito, la penna è decisa, tagliente, giusta, la batteria viscerale. Un album dell’inquietudine, del tormento, che suona davvero bene.  Trionfo simboleggia la speranza, la voglia di farcela,  il bisogno di di verità, di giustizia, ma anche di vittoria, d’altronde il trionfo era il massimo onore che nell’antica Roma veniva tributato con una cerimonia solenne al generale che avesse conseguito un’ importante vittoria. “Ma cosa pensi anche io se cado sanguino”, e al contrario di come si possa pensare, il pianto è riservato ai vincenti. 

“Io che mi chiedo ancora perché non te ne vai,” così inizia la settima traccia: Castello, non bisogna cedere all’abitudine, cadere per poi rialzarsi, è tutto bello, ma tutto muore, è pessimismo o essere realistici? Merda è il motivetto che ti entra in testa, le rime sono quelle giuste, le sonorità hanno appeal, il giusto alternative. L’album si chiude con Vorrei  e il suo assolo di chitarre iniziale, assurdo! Nel complesso ricordano vagamente i Tre Allegri Ragazzi Morti ed è un gran complimento. 

Trionfo è il nuovo inizio dei Scimmiasaki che tornano dopo un periodo di silenzio servito a riordinare le idee prima di affrontare questa nuova e stimolante sfida, uscendone da vincitori. 

Tracce consigliate: Denti, Trionfo, Castello, Merda.




Logo con lettering sfondo trasparente radioaktiv

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perdere le nostre rubriche e tutti gli aggiornamenti sulle nuove uscite discografiche su base mensile.

Iscrizione riuscita!